Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino

Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino

Dicembre 2011: l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino inaugura il Nuovo Teatro dell’Opera di Firenze, fra i più all’avanguardia in Europa. Fondata nel 1928 da Vittorio Gui come Stabile Orchestrale Fiorentina, è impegnata fin dagli esordi in un’intensa attività concertistica e nelle stagioni liriche del Teatro Comunale di Firenze ed è, oggi, una delle più apprezzate dai più celebri direttori e dai pubblici di tutto il mondo. Nel 1933 contribuisce alla nascita del più antico e prestigioso festival musicale europeo dopo quello di Salisburgo, il Maggio Musicale Fiorentino, di cui prende il nome. A Gui subentrano come direttori stabili Mario Rossi (nel 1937) e, nel dopoguerra, Bruno Bartoletti. Capitoli fondamentali nella storia dell’Orchestra sono la direzione stabile di Riccardo Muti (1969-’81) e quella di Zubin Mehta, Direttore principale dall’85, che firma da allora in ogni stagione importanti produzioni sinfoniche e operistiche e le più significative tournées e che celebra, nel 2012, il 50° anniversario del suo debutto  a Firenze. Negli anni ‘80-90, l’Orchestra stabilisce un rapporto privilegiato con Myung-Whun Chung e con Semyon Bychkov, Direttori ospiti principali rispettivamente dall’87 e dal ‘92. Apprezzatissima nel mondo musicale internazionale, nel corso della sua storia è stata guidata da alcuni fra i mas­simi direttori quali: De Sabata, Guarnieri, Marinuzzi, Gavazzeni, Serafin, Furtwängler, Walter, Klemperer, Dobrowen, Perlea, Erich Kleiber, Rodzinski, Mitropoulos, Karajan, Bernstein, Schippers, Claudio Ab­ba­do, Maazel, Giulini, Prêtre, Sawallisch, Carlos Kleiber, Solti, Chailly, Sinopoli e Ozawa. Illustri compositori co­me Richard Strauss, Pietro Ma­scagni, Ildebrando Pizzetti, Paul Hindemith, Igor Stravinskij, Goffredo Petrassi, Luigi Dallapiccola, Krzysztof Pende­recki e Lucia­no Berio hanno diretto loro lavori, spesso in prima esecuzione. L’Orchestra realizza fin dagli anni Cinquanta numerose incisioni discografiche, radiofoniche e televisive, insignite di prestigiosi riconoscimenti fra i quali il Grammy Award. Dopo i successi riportati dalla terza tournée in Giappone con Zubin Mehta sul podio, che del Maggio Musicale Fiorentino è anche Direttore onorario a vita, compie un’applaudita tournée a Varsavia, al Musikverein di Vienna, a Francoforte e a Baden-Baden. Riceve, nell’80° anniversario della fondazione e per i suoi altissimi meriti artistici, il Fiorino d’Oro della Città di Firenze. Nel 2011 il Maggio Musicale Fiorentino è nominato dal Presidente della Repubblica Ambasciatore della cultura italiana nel mondo e svolge un ruolo importante nelle celebrazioni del 150° Anniverasario dell’Unità d’Italia. Sempre nel 2011 l’Orchestra compie prestigiose tournées in più di dodici paesi (Francia, Lussemburgo, Spagna, Germania, Giappone, Taiwan, China, India, Ungheria, Russia, Austria e Svizzera), mentre nel 2012, sia il 75° Maggio Musicale che un tour in Sud America (in Cile, Uruguay, Argentina e Brasile), sono dedicati alla memoria di Amerigo Vespucci. Recentissima una tournée ad Istanbul e Baku, sempre con Mehta, coronata da grande successo.

Violini primi
Yehezkel Yerushalmi (violino di spalla)
Domenico Pierini* (violino di spalla)
Ladislao Horváth (concertino con obbligo di spalla)
Gianrico Righele (II), Lorenzo Fuoco, Luigi Cozzolino, Fabio Montini, Anna Noferini, Laura Mariannelli, Emilio Di Stefano, Nicola Grassi, Mircea Finata, Angel Andrea Tavani, Boriana Nakeva, Simone Ferrari, Annalisa Garzia, Leonardo Matucci

Violini secondi
Marco Zurlo (I), Alessandro Alinari (I), Alberto Boccacci (II), Luigi Papagni (II), Giacomo Rafanelli, Rita Ruffolo, Orietta Bacci, Rossella Pieri, Mihai Chendimenu, Sergio Rizzelli, Laura Bologna, Cosetta Michelagnoli, Luisa Bellitto, Tommaso Vannucci

Viole
Igor Polesitzky (I), Jörg Winkler (I), Lia Previtali (II), Andrea Pani, Stefano Rizzelli, Flavio Flaminio, Antonio Pavani, Naomi Yanagawa, Cristiana Buralli, Donatella Ballo, Michela Bernacchi

Violoncelli
Marco Severi (I), Patrizio Serino* (I), Michele Tazzari (II), Elida Pali (II), Fabiana Arrighini, Beatrice Guarducci, Anna Pegoretti, Renato Insinna

Contrabbassi
Riccardo Donati (I), Renato Pegoraro (II), Fabrizio Petrucci (II), Stefano Cerri, Romeo Pegoraro, Mario Rotunda, Nicola Domeniconi

Arpa
Susanna Bertuccioli (I), Francesca Frigotto

Flauti
Guy Eshed (I), Gregorio Tuninetti (I), Alessia Sordini

Ottavino
Nicola Mazzanti

Oboi
Alberto Negroni (I), Marco Salvatori (I), Alessandro Potenza

Corno inglese
Massimiliano Salmi

Clarinetti
Riccardo Crocilla (I), Giovanni Riccucci (I), Leonardo Cremonini

Clarinetto piccolo
Paolo Pistolesi

Clarinetto basso
Giovanni Piquè

Fagotti
Stefano Vicentini (I), Gianluca Saccomani, Francesco Furlanich

Controfagotto
Stefano Laccu

Corni
Luca Benucci (I), Gianfranco Dini (I), Mario Bruno, Alberto Simonelli, Stefano Mangini

Trombe
Andrea Dell'Ira (I), Claudio Quintavalla (I), Marco Crusca, Emanuele Antoniucci

Tromboni
Eitan Bezalel (I), Fabiano Fiorenzani (I), Andrea G. D'Amico, Massimo Castagnino

Trombone basso
Gabriele Malloggi

Basso tuba
Mario Barsotti

Timpani
Fausto Cesare Bombardieri (I), Gregory Lecoeur (I)

Percussioni
Lorenzo D'Attoma

Tastiere
Andrea Severi


Segretario organizzativo
Luca Mannucci

Tecnici addetti ai complessi artistici
Antonio Carrara, Raimondo Deiana


* Domenico Pierini suona un violino Giovan Battista Guadagnini (1767) appartenuto a Joseph Joachim; Patrizio Serino suona un violoncello Francesco Ruggeri (1692), strumenti concessi in comodato d'uso gratuito dalla Fondazione Pro Canale-Onlus di Milano.

Aggiornato al 15 ottobre 2013

 

 

Si ringrazia per i frac dei Professori d'Orchestra